Cala fortemente la fiducia nell’operato del governo Conte, con una flessione drastica confermata anche dalle intenzioni di voto per i partiti della maggioranza. È il dato che emerge dall’ultimo sondaggio realizzato da Index per la trasmissione di La7 Piazzapulita. A calare, dalle stime della rilevazione, sono sia Lega che Partito Democratico, mentre dietro recuperano M5S e Fratelli d’Italia. Da segnalare anche il sorpasso di Azione di Carlo Calenda su Italia Viva.

LE INTENZIONI DI VOTO – Lega e Partito Democratico sono entrambe stimate al ribasso da Index. Il Carroccio perde lo 0,1% in sette giorni attestandosi al 25,4%, mentre i Dem di Zingaretti scendono al 21,2%, in calo dello 0,3%. Dietro invece recuperano consensi il Movimento 5 Stelle, al 15,5% (+0,1%), e Fratelli d’Italia, al 14,5% (+0,3%).

Sotto la doppia cifra va segnalato il recupero di Forza Italia al 6,9%, che guadagna lo 0,1%, mentre Azione di Carlo Calenda supera nelle intenzioni di voto i renziani di Italia Viva. L’ex ministro dello Sviluppo Economico vede il suo movimento arrivare al 2,9%, mentre IV scende al 2,5% perdendo mezzo punto in una settimana.

GOVERNO E LEADER – Nella rilevazione sul giudizio dell’azione di governo, sono il 55,9% degli intervistati a bocciare l’esecutivo Conte (+1,6%). A promuovere i giallo-rossi sono solo il 36,2% degli italiani, un dato in calo del due per cento.

Quanto alla fiducia nei leader, Conte è primo nel gradimento al 49% (-1%), dietro il premier c’è Giorgia Meloni che si avvicina col suo 35%, terzo Matteo Salvini al 29%. Alle spalle del segretario del Carroccio quindi troviamo Zingaretti, Calenda, Berlusconi, Di Maio e Renzi.