La Uefa mantiene il punto e apre un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Barcellona e Juventus per una “potenziale” violazione del quadro giuridico della stessa società svizzera che gestisce il calcio in Europa. Al centro il progetto Superlega, nato e naufragato nel giro di 48 ore, finito nel mirino di una indagine condotta dagli ispettori della commissione etica e di disciplina della Uefa.

La Superlega, annunciata a metà aprile con l’adesione di 12 squadre, è sfumata con il ritiro delle 6 squadre inglesi (Liverpool, Chelsea, Manchester City, Arsenal, Manchester Utd e Tottenam), di Inter, Milan e Atletico Madrid.

Il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin ha minacciato Real Madrid, Barcellona e Juventus di una clamorosa esclusione dalle competizioni per una o due stagioni se non ritireranno le loro intenzioni di creare una competizione parallela.

Quella che si profila è una lunga battaglia legale, con i tre club che potrebbero ricorrere al TAS di Losanna in caso di esclusione dalla prossima Champions League.

 

 

Redazione