Una forte scossa di terremo è stata registrata questa mattina, alle ore 08.17 ora italiane, sull’isola di Creta, in Grecia. Il sisma, secondo quanto comunicato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), ha avuto una magnitudo di 6.1 della scala Richter ad un profondità di 13 chilometri.

Almeno una persona è deceduta a causa della scossa. Secondo la tv greca Ert si tratta di un operaio che stava svolgendo dei lavori all’interno di una chiesa ad Arkalochori, il cui tetto è crollato a dopo il sisma.

Almeno tre persone sono intrappolate all’interno delle loro case  ad Arkalochori e Patsidero, con i vigili del fuoco che hanno descritto la situazione come “molto difficile”. Sull’isola è arrivato anche il ministro della Protezione civile Christos Stylianidis per monitorare da vicino la situazione.

La Protezione civile greca ha chiarito che al momento nove persone sono rimaste ferite a causa del sisma. Secondo il quotidiano di Atene Kathimerini un secondo lavoratore che si trovava con la vittima all’interno della chiesa di Arkalochori  è riuscito ad uscire dal sito religioso restando illeso.

Redazione