Tiffany, l’icona mondiale dei gioielli resa unica negli anni ’60 dall’attrice Audrey Hepburn, parlerà francese. Il gruppo del lusso Lvmh ha infatti ufficialmente acquistato la casa di preziosi americana per circa 16,2 miliardi di dollari, la più grande acquisizione del gruppo guidato dal miliardario francese Bernard Arnault.

In una dichiarazione congiunta, i due gruppi affermano che “hanno raggiunto un accordo definitivo per l’acquisizione di Tiffany da parte di Lvmh al prezzo di 135 per azione in contanti. La transazione porta Tiffany a circa 14,7 miliardi di euro, ovvero 16,2 miliardi di dollari”.

Arnault, Ceo della società del lusso numero uno al mondo, ha affermato a AFP che “un’icona dell’America che diventa un po’francese”. “Tiffany è un marchio iconico e noto, uno dei pochi marchi globali ad avere un forte riconoscimento storico, sia negli Stati Uniti ovviamente perché è il suo primo mercato, ma anche in Asia”, ha riassunto il miliardario, che aggiunge un settantaseiesimo marchio al portafoglio di Lvmh.