È un vero e proprio ‘vizietto’ quello dei 5 Stelle, l’ossessione della “casa di Stato”. L’ultimo a caderci è il deputato Angelo Tofalo, ex sottosegretario alla Difesa nel governo Conte, quando riuscì ad ottenere un monolocale nel palazzo dell’Aeronautica, a Roma. Un alloggio di servizio che, ad un mese dalla caduta del governo dell’avvocato pugliese, Tofalo non ha ancora liberato.

Il parlamentare del Movimento 5 Stelle, come sottolinea il Corriere della Sera, avrebbe 90 giorni di tempo per lasciarlo, ma anche la sua assegnazione fu di fatto un’eccezione: Tofalo ha infatti un’altra casa nella Capitale e quindi non c’è alcun motivo per mantenere anche il monolocale dell’Aeronautica.

L’abitazione in questione, un appartamento ristrutturato e arredato, dotato di letto, bagno, soggiorno e cucina, si trova in una posizione strategica: è infatti nello stabile di via Castro Pretorio, di fronte al palazzo che ospita lo Stato Maggiore dell’Aeronautica. Il prezzo dichiarato come alloggio di servizio, scrive il Corsera, è di 300 euro: una cifra che dovrà essere ritoccata all’insù visto che Tofalo sta continuando ad utilizzarlo come ospite.

Lo Stato Maggiore dell’Aeronautica avrebbe già comunicato all’ex sottosegretario la necessità di ‘sloggiare’ dall’appartamento, con una dead-line fissata al prossimo 16 maggio. Tofalo che nel recente passato si era anche speso a favore della Difesa, sostenendo che dovesse “accelerare nella riacquisizione dei propri beni”.

Un intervento scaturito a seguito delle aspre polemiche scoppiate nel novembre 2019 quando si scoprirà che Elisabetta Trenta, anche lei del Movimento 5 Stelle, usufruiva di un alloggio di servizio anche dopo essersi dimessa da ministro della Difesa. Inizialmente la Trenta tenne la ‘barra dritta’ sottolineando che quell’appartamento le spettasse in quanto il marito era un militare, ma alla fine la coppia fu costretta a lasciare l’alloggio avendo anche una casa di proprietà a Roma.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia