“Chiuso per lutto per la morte di don Vincenzo Capasso“. E’ quanto annuncia la pizzeria Capasso di via Porta San Gennaro sui propri profili social. Se ne è andato a 90 anni il pizzaiolo più vecchio di Napoli, titolare della storica sede situata nel centro storico di Napoli.

Don Vincenzo lo scorso 31 maggio aveva festeggiato, con tanto di brindisi e di pizze a portafoglio gratis, i suoi 90 anni, quasi tutti trascorsi nella pizzeria di famiglia nata nel lontano 1847. Assieme a due dei suoi sette fratelli, Giuseppe e Antonio, don Vincenzo Capasso ha fatto la storia della pizza napoletana; Giuseppe decise persino di aprire negli anni ’50 una propria attività a Fuorigrotta, che ancora oggi è fra le più note pizzerie del quartiere.

La sua pizzeria fa parte dell’unione delle “pizzerie centenarie” napoletane assieme a nomi come Starita a Materdei, da Michele a Forcella e Gorizia al Vomero. La generazione dei pizzaioli Capasso prosegue con papà Giovanni e il giovane Paolo Vincenzo, che ora tengono le redini del negozio: nonostante ciò don Vincenzo andava spesso in pizzeria per offrire consigli e assicurarsi che tutto andava per il verso giusto.

“Stamane Napoli perde un pezzo della sua città, il Decano Don Vincenzo Capasso si è serenamente spento tra l’affetto dei suoi cari. Per chi volesse dare l’ultimo saluto a Don Vincenzo i funerali si terranno Sabato 9 novembre nella Chiesa di Porta San Gennaro ore 10”.