Genova è stata scossa nel tardo pomeriggio dall’ennesimo caso di femminicidio. Nel capoluogo ligure, in via Colombo, la titolare di una nota pantofoleria è stata accoltellata a morte nel suo esercizio commerciale.

La vittima si chiamava Clara Ceccarelli e aveva 69 anni: al momento dell’omicidio non c’erano clienti nel locale, il “Jolly Calzature”. La polizia, scrive l’Ansa, sta cercando di rintracciare l’ex compagno della donna uccisa. Quando sono arrivati i soccorsi la donna era già deceduta.

Una cugina della vittima, arrivata sul luogo del delitto, ha spiega che la commerciante e l’ex compagno, un artigiano in difficoltà economiche dovute al vizio del gioco, “si erano lasciati da alcuni mesi”. “Lui le telefonava sempre, prima le rubava in casa. Gliene aveva fatte tante e lei non poteva più sopportare”, ha spiegato secondo quanto riportato dall’Ansa. 

Secondo una prima ricostruzione Clara Ceccarelli è stata uccisa con almeno due coltellate che l’hanno raggiunta al collo e all’addome. Il killer sarebbe stato visto fuggire dal negozio da alcuni passanti completamente sporco del sangue della vittima, tentando anche di rincorrerlo e fermarlo.

L’omicida è attualmente ricercato da polizia e carabinieri.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia