Il panico è scattato intorno alle 19.30. Una raffica di colpi è piombata su un 21enne e un 17enne che stavano comprando le sigarette in via Reginelle, nel comune di Pozzuoli, al confine tra Licola e Monteruscello. Poi i soccorsi e la corsa in ospedale. Il 21enne è grave in ospedale. Si tratterebbe figlio di un elemento di spicco del clan Longobardi-Beneduce detenuto al 41bis. Sull’episodio sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia locale che stanno ricostruendo l’accaduto.

I due ragazzi erano in sella a uno scooter quando è arrivata la pioggia di proiettili. Secondo quanto riportato dall’Ansa, Gennaro Dello Iacolo, figlio di Pasquale, ritenuto il ras del quartiere Reginelle, è in terapia intensiva con ferite al polmone destro, all’omero sinistro, al piede destro e a entrambe le gambe. Il 17enne è invece ricoverato nel reparto ortopedia dello stesso ospedale con ferite a entrambe le gambe e non è in pericolo di vita.

Non è chiaro cosa sia successo. Il giovane è da ieri ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale flegreo Santa Maria delle Grazie. Era in sella a uno scooter insieme con un 17enne, anch’egli rimasto ferito ma solo alle gambe, quando chi ha sparato è entrato in azione. Sul raid scattato in via Reginelle stanno indagando i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Pozzuoli.

Avatar photo

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.