Prima riserva apprezzamenti poco garantisti nei confronti della compagna di un conoscente, poi, innervosito dalla reazione dell’uomo, afferra un coltello da cucina e scende in strada dove scaglia più fendenti al fidanzato della donna.

Attimi di follia si sono vissuti in via Salvator Rosa ad Arzano, comune a nord di Napoli, nella notte tra sabato e domenica scorsa. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Tenenza di Arzano, che hanno denunciato per tentato omicidio e lesioni un uomo di 48 anni. La vittima, un 34enne del luogo, è stata aggredita in strada da un suo conoscente che, dopo averlo offeso dal balcone, è sceso in strada e a termine di una lite scoppiata per motivi futili, lo ha colpito più volte con un coltello da cucina lungo 20 centimetri.

Tutto sarebbe nato da alcuni apprezzamenti fatti dall’aggressore alla compagna della vittima. Tuttavia la versione dei fatti fornita dalle persone coinvolte è ancora al vaglio degli inquirenti.

La vittima è stata soccorso dagli operatori del 118 e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco dove gli sono state suturate ferite alla zona lombare, alla coscia e alla caviglia con una prognosi di 15 giorni.

Poco distante del luogo dell’aggressione è stata ritrovata la lama utilizzata e a qualche metro il manico del coltello. Nonostante il tentativo di fuga, il 48enne, sentendosi braccato dalle incessanti ricerche delle forze dell’ordine, si è consegnato spontaneamente domenica mattina alla tenenza dei carabinieri di Arzano.