Giovanissima e pluripremiata star del rap svedese, il 19enne Einar è stato ucciso ieri sera a colpi di arma da fuoco in un quartiere a sud di Stoccolma. L’omicidio, secondo i media locali, potrebbe essere legato al mondo delle gang. Il rapper è stato colpito da diversi proiettili nel sobborgo di Hammarby, che lo hanno ucciso sul colpo” ha detto il portavoce della polizia Ola Osterling all’agenzia di stampa svedese TT. La polizia sta cercando almeno due sospettati che avrebbero sparato al rapper.

CHI È EINAR – Il vero nome è Nils Gronberg, è nato a Stoccolma ed è diventato famoso all’età di 16 anni quando la sua canzone ‘Katten i trakten’ dal suo album di debutto ‘Forsta klass’ ha scalato le classifiche svedesi nel 2019. È stato premiato con il premio Canzone dell’anno nel 2019 e il premio come esordiente dell’anno un anno dopo. In Svezia aumenta la criminalità La Svezia ha visto un aumento dell’attività della criminalità organizzata negli ultimi anni e diverse sparatorie tra bande si sono verificate a Stoccolma, Goteborg e Malmo.

Il movente della sparatoria rimane poco chiaro ma il quotidiano svedese Aftonbladet ha riferito che il rapper recentemente aveva ricevuto diverse minacce. Secondo l’emittente pubblica svedese SVT, la sparatoria sarebbe legata alle gang. Einar era stato premiato con il premio canzone dell’anno nel 2019 e il premio come esordiente dell’anno un anno dopo.

Il rapper ha avuto anche conflitti pubblici con il suo rivale Yasin. Quest’ultimo è stato condannato a luglio a dieci mesi di carcere per un progetto fallito di rapimento di Einar nel 2020. La Svezia ha visto un aumento dell’attività della criminalità organizzata negli ultimi anni e diverse sparatorie tra bande si sono verificate a Stoccolma, Goteborg e Malmo.

Redazione