Clamoroso furto nel Duomo di Spoleto, in provincia di Perugia, dove ignoti hanno sottratto la reliquia ‘ex sanguine’ di San Giovanni Paolo II. “Un atto grave che ferisce la sensibilità e la devozione di tante persone”, afferma il vescovo di Spoleto-Norcia, Renato Boccardo, che lancia un appello affinché venga restituita. La reliquia, un’ampolla con delle gocce di sangue incastonata in un reliquiario dorato, è stata rubata ieri ed era custodita e venerata nella cappella del Crocifisso della basilica cattedrale di Spoleto.

Ad accorgersi del furto la sacrestana del Duomo al momento della chiusura. La Curia arcivescovile ha avvertito i carabinieri di Spoleto, che stanno svolgendo le indagini, visionando anche le immagini dell’impianto di video sorveglianza.

La reliquia era stata donata alla chiesa di Spoleto-Norcia il 28 settembre 2016 dall’allora arcivescovo di Cracovia, il cardinale Stanislaw Dziwisz. Doveva essere trasferita nella nuova chiesa di San Nicolò in Spoleto intitolata proprio al Papa polacco, la cui consacrazione è prevista il 22 ottobre prossimo.