Si è lanciato sotto un treno per lo stress provocato dalla crisi sanitaria. Thomas Schäfer, 54 anni, ministro delle Finanze dell’Assia, land della Germania dove sono stati registrati migliaia di casi di coronavirus, è stato trovato morto oggi sui binari della linea ferroviaria ad alta velocità nei pressi di Wiesbaden, probabilmente suicida. Membro della Cdu, l’Unione Cristiano-Democratica della presidente Angela Merkel, era in politica da oltre vent’anni, di cui dieci passati al servizio del Ministero delle Finanze.

“Dobbiamo presumere che fosse profondamente preoccupato”, ha detto Volker Bouffier, primo ministro dell’Assia, stretto alleato della cancelliera Angela Merkel. “È proprio in questo momento difficile – ha aggiunto – che avremmo avuto bisogno di qualcuno come lui”.

Proprio Schäfer era considerato un possibile successore del capo del governo dell’Assia Bouffier.