Un medico italiano che si trova in vacanza in Spagna sull’isola di Tenerife è risultato positivo al test del coronavirus. Il professionista, residente in Lombardia, era arrivato in una clinica privata nel sud di Tenerife dopo aver accusato sintomi riconducibili al virus cinese.

Le analisi – secondo le autorità locali – hanno confermato il contagio. Si tratta del secondo caso nelle isole Canarie dopo quello relativo a un cittadino tedesco ricoverato in quarantena.

Il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, sottolinea che “non bisogna farsi prendere dall’allarmismo” esprimendo “massima fiducia nel sistema nazionale sanitario e nei professionisti che lo rappresentano”.

Nelle ultime ore in Spagna si sono registrati nove casi sospetti: sei sono risultati negativi ai test del coronavirus, altri tre sono ancora in fase di analisi.