Roma si riparte. E lo fa nel segno della Cultura e della Musica. Ventisei serate di spettacolo tra opera, balletto e concerti che vanno dal classico Requiem di Verdi al Bestiario d’amore di Vinicio Capossela. La stagione apre il 15 giugno e termina il 6 agosto e anche quest’anno si svolge al Circo Massimo. Da domani si aprono le vendite per i biglietti per mille posti che dovrebbero essere implementati a 1.500. Gli appuntamenti sono in programma alle 21 con l’auspicio che sia posticipato l’orario del coprifuoco. Tra le opere un nuovo allestimento de Il Trovatore di Verdi diretto da Daniele Gatti e con la regia di Lorenzo Mariani. In programma anche la Messa da Requiem di Verdi, Madama Butterfly e La Boheme di Puccini, che vedranno il debutto alla direzione dell’orchestra del Lirico capitolino del maestro Myung-Whun Chung. Per la danza c’è grande attesa per Roberto Bolle and friends con Il lago dei cigni. Insieme all’Orchestra Maderna solcherà il palco del Circo Massimo Vinicio Capossela con il suo Bestiario d’amore.
TEATRO DELL’OPERA IN PRIMA LINEA

La stagione è stata presentata stamattina ai laboratori di scenografia del Teatro dell’Opera, dalla sindaca di Roma Virginia Raggi e dal Sovrintendente Carlo Fuortes. «È emozionante tornare qui e presentare la nuova stagione estiva che avrà sede al Circo Massimo anche quest’anno. Lo scorso anno il Teatro dell’Opera fu il primo a riaprire durante la pandemia, e anche quest’anno presenta una grande stagione estiva. È un grande successo e per cui ringrazio anche tutti coloro che stanno dietro le quinte e consentono agli artisti di portare la magia sul palco», ha sottolineato Raggi. Lo scorso anno il Teatro dell’Opera ha portato al Circo Massimo 23 mila spettatori e ha incassato un milione di euro nella stagione estiva. «Torniamo con piacere al Circo Massimo, siamo positivi e speriamo che il prossimo anno si possa tornare alle Terme di Caracalla – ha spiegato Fuortes – Rifaremo il teatro all’aperto con mille posti, la vendita dei biglietti parte da domani. Il pubblico sarà ampliato a 1.500 posti appena avremo l’autorizzazione. Veniamo da una stagione difficile. Abbiamo cercato di scommettere su un ampliamento del pubblico e speriamo che venga prorogato il coprifuoco poichè inizieremo alle 21 con gli spettacoli».
PLAUSO DELLA RAGGI

«Il Teatro dell’Opera di Roma è una grande fonte di ispirazione e quando abbiamo rischiato di doverci fermare abbiamo capito quanto stavamo perdendo. Grazie a tante soluzioni ingegnose, però, il Teatro dell’Opera non si è mai fermato, la creatività è stata utilizzata anche per non fermarsi. Oggettivamente i risultati ci sono e il pubblico li apprezza». Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi in occasione della presentazione della stagione estiva del Teatro dell’Opera. «La tenacia del Teatro dell’Opera è simbolo di quanto sia fondamentale non arrendersi nonostante le difficoltà – ha aggiunto -. Il programma sarà pubblicizzato sui canali di Turismo Roma. Stiamo lavorando molto con il bollino Safe tourism per richiamare i turisti e far capire che Roma è sicura e possiamo ripartire insieme».

Sofia Unica