“A fare footing non ci vanno le belle ragazze, quelle della pubblicità, ma anche dei vecchi cinghialoni con tute alla zuava che andrebbero arrestati per oltraggio al pudore”. Sono le parole di Vincenzo De Luca, presidente della regione Campania, nel corso di una diretta su Facebook dove ha fatto il punto della situazione sull’emergenza coronavirus.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi per l‘eccessivo assembramento sul lungomare di Napoli per svolgere attività motoria, il Governatore torna sull’argomento con una battuta: “Non dovete immaginare – dice nella diretta Fb di oggi – che vadano a fare footing le belle ragazze toniche della pubblicità, con fuseaux aderenti, che riconciliano con la natura, no. Ma io ho trovato che andavano a correre senza mascherina dei vecchi cinghialoni della mia età con una tuta che arrivava alla caviglia, con una seconda tuta alla zuava, e con un altro terzo pantaloncino sopra. Andrebbero arrestati per oltraggio al pudore”.

De Luca nei giorni scorsi ha rivisto l’ordinanza consentendo solamente le passeggiate e vietando di fare jogging perché sono stati registrati numerosi casi di persone senza mascherina. “Basta una gocciolina di sudore per infettare altre persone. Non si può correre senza mascherina dove si trovano bambini e famiglie” ha spiegato De Luca.