Una valigetta carica d’oro, circa tre chili del prezioso metallo per un valore di circa 170mila euro, che a distanza di 8 mesi dal ritrovamento su un treno nessuno ha ancora reclamato. È la storia che arriva dalla Svizera, dove lo scorso ottobre, su un treno della tratta che copre San Gallo e Lucerna qualcuno ha dimenticato il prezioso carico sul vagone.

La vicenda, degna di un film, è stata raccontata dalla Bbc. Il ritrovamento della valigetta è stato reso noto dalle autorità svizzere a distanza di 8 mesi, dopo che i primi sforzi per rintracciare il proprietario non hanno avuto successo.

Il ‘titolare’ del prezioso carico d’oro ha comunque cinque anni di tempo per recuperare la valigetta e l’oro contenuto al suo interno, come specificato dalla Procura di Lucerna. La Bbc, che si è occupata del caso, precisa però come non è chiaro attualmente come le autorità svizzere potranno verificare le affermazioni di coloro che si presenteranno come proprietari del tesoro.

In realtà nel comunicato svizzero non viene reso noto neanche l’esatto peso dei lingotti, soltanto il loro valore: il peso è stato ricostruito infatti dai media risalendo alla quotazione dell’oro nell’ottobre 2019, al momento dello smarrimento della valigetta.