E’ morto in ospedale il giovane di 20 anni di origini nordafricane travolto la scorsa notte lungo il tratto della tangenziale Est di Milano mentre camminava, per cause in corso di accertamento, a piedi lungo l’asse viario. L’incidente si è verificato poco prima delle 3.30 nel tratto tra le uscite Camm e Forlanini. Gli operatori del 118 quando sono arrivati sul posto hanno trovato il ragazzo in condizioni gravissime, probabilmente travolto da più auto che, complice il buio, potrebbero non averlo visto.

Trasportato alla Clinica Città Studi, è deceduto quasi subito per le gravissime lesioni riportate. Sulla tragedia sono in corso gli approfondimenti della Polizia stradale a lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti oltre alle ragioni per cui il 20enne si trovasse a vagare a piedi per la tangenziale milanese.

Al vaglio la posizione del conducente di un auto che dopo aver travolto il 20enne si è fermato per prestare soccorso. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo non si sarebbero accorto della presenza del ragazzo, travolgendolo e sbalzandolo a diversi metri di distanza. Sul luogo dell’incidente non sono state trovate altro auto in sosta. Circostanza che porta a escludere che la vittima possa essere scesa dalla sua vettura.

Qualche indicazione potrebbe emergere dall’autopsia, al momento non ancora disposta, e dalle informazioni prese dai genitori, entrambi residenti a Milano.

 

Redazione