Una morte che poteva essere evitata? A stabilirlo saranno i magistrati della Procura di Cagliari, dove è stata aperta un’inchiesta per il decesso di una donna di 70 anni, deceduta all’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale Sirai di Carbonia in ritardo.

La vittima, secondo una prima ricostruzione, era stata trasportata in eliambulanza atterrando in un campo di calcio della città, dove l’ambulanza intervenuta per il trasporto in ospedale aveva però trovato il cancello chiuso con il lucchetto.

A quel punto il pilota ha dovuto perdere tempo prezioso, riprendere il volo ed atterrare all’esterno del campo.

Sulla vicenda vuole vederci chiaro il pubblico ministero del Tribunale di Cagliari, Marco Cocco, che ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo in attesa dell’autopsia che effettuerà il medico legale Matte Nioi.

La procura cagliaritana attenderà i riscontri dell’autopsia per capire se il ritardo nel trasporto in ospedale possa esser stato una concausa del decesso della donna, una 70enne di Carloforte che apparentemente sarebbe stata colpita da un infarto mercoledì scorso.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.