“Oggi o domani potrebbero essere necessari controlli alle frontiere”, ha detto Marine Le Pen, presidente di Rassemblement National, nel corso del programma Grand Jury di Rtl-Lci-Le Figaro. “Il governo deve essere in grado di prevederlo e preferisco che faccia di più o troppo che non abbastanza. Al momento non ha fatto abbastanza visto che consente i voli dalla Cina”. Quanto ai controlli alle frontiere, “saranno necessari se l’epidemia finisce fuori controllo in Italia”.

In un’intervista al quotidiano Le Parisien, il ministro della Salute, Olivier Véran, si è detto “attento alla situazione in Italia” e ha considerato “molto probabile” la possibilità di nuovi casi in Francia, il primo Paese a confermare un contagio in Europa e il primo a registrare un decesso, un turista cinese ultraottantenne. Per prepararsi ad affrontare l’eventuale epidemia, la Francia sta aumentando il “numero di laboratori dotati di test diagnostici per poter arrivare a condurre diverse migliaia di analisi al giorno e su tutto il territorio, contro i 400 di oggi”.