Di questo Mostro sono in tanti ad avere paura. Non è ancora uscito ma c’è chi trema: perché di Matteo Renzi arrabbiato nero c’è da tenersi alla larga. Se possibile. E invece questa volta investe tutti di brutto. Il Mostro di Renzi (“come provano a distruggerti l’immagine”) arriva in libreria il 17 – pubblicato da Piemme –  e si preannuncia come un terremoto. Con tutti i nomi dei politici, dei giornalisti, dei magistrati. Con tutte le circostanze, i misfatti e i segreti su cui qualcuno aveva provato a far calare il sipario.

Chi lo ha potuto sfogliare in anteprima, in queste ore, dice che non risparmierà nessuno, farà nomi e cognomi puntando anche alla vicenda dei servizi segreti di cui Il Riformista si è occupato da vicino. La bomba che sta per abbattersi sui palazzi del potere è di quelle che non passeranno inosservate: Rai, giustizia, populisti e toghe ne usciranno assai male. Ma non possiamo anticipare, purtroppo, neanche una parola di più.

Avatar photo

Ph.D. in Dottrine politiche, ha iniziato a scrivere per il Riformista nel 2003. Scrive di attualità e politica con interviste e inchieste.