Dieci mesi di carcere. Qualcuno me la dovrà pagare, fratè“. Promette vendetta Algero Corretini, alias “Fratellì”, ora che è tornato in libertà.

In un lungo video pubblicato su Instagram, Corretini, 25 anni, ha annunciato ai suoi centinaia di follewer di essere stato scarcerato: “Sono stato scarcerato perché sono innocente, innocente del 90 per cento delle accuse che mi hanno fatto“.

Il rapper è stato arrestato per maltrattamenti nei confronti della ex compagna, la pornostar Simona Vergaro, conosciuta anche come Giorgia Roma, ma anche per lesioni, ricettazione di un timbro medico, droga e anabolizzanti.

Corretini è stato rimesso il libertà senza ulteriori misure cautelari, ma con il divieto di avvicinarsi alla ex compagna.

Proprio su Instagram che l’influencer racconta ai suoi fan di aver provato l’emozione più grande “quando so’ stato chiamato liberante e rivedè mia madre”, con la quale si è scambiato un lungo abbraccio all’esterno del carcere di Rieti, dove è stato recluso per dieci mesi.

“Là dentro non è un posto che si augura a nessuno”, dice Corretini nel suo video riferendosi alla detenzione nell’istituto penitenziario, dopo aver mostrato il libretto della rosso sorveglianza speciale. Come racconta il rapper, in carcere gli è stata anche somministrata morfina per dell’olio bollente che gli è caduto sulla gamba, provocandogli un’estesa lesione.

Adesso il rapper è pronto a riconquistare il palco e la visibilità.

Redazione