Il bilancio del drammatico incidente che si è verificato sull’autostrada A21 Torino-Piacenza-Brescia si è ulteriormente aggravato in serata. Due camion si erano scontrati ieri pomeriggio, intorno alle 17:00, sulla carreggiata diretta al capoluogo emiliano nel tratto pavese all’altezza del casello di Casteggio, provincia di Pavia.

Il corpo carbonizzato di un uomo è stato ritrovato durante le operazioni di spegnimento. Il cadavere era sotto uno dei due camion. Un’altra persona risulta invece ancora dispersa. Il bilancio è drammatico e rischia ancora di peggiorare. Feriti inoltre in maniera non grave altri due camionisti di 60 e 57 anni. Un vigile del fuoco che era intervenuto per i soccorsi è rimasto lievemente ustionato.

Dopo lo scontro si sono verificate sul posto diverse esplosioni che hanno generato un’alta colonna di fumo nero visibile anche a distanza di chilometri. Le fiamme avvolgevano intanto le motrici dei due tir dando vita a uno scenario apocalittico. L’autostrada è stata chiusa in entrambe le direzioni per tre ore per consentire l’intervento dei soccorsi.

È in fase di ricostruzione la dinamica del drammatico incidente. Sul caso indaga la polizia stradale di Alessandria. Il blocco al traffico è stato rimosso poco dopo le 20. La careggiata dell’A21 diretta a Torino è stata riaperta mentre resta chiuso il tratto tra i caselli di Voghera (Pavia) e Casteggio (Pavia) dove si è verificata la collisione tra i due mezzi.

 

Avatar photo

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.