La modella 25enne, Kasia Lenhardt , è stata ritrovata senza vita nel suo appartamento nel quartiere di Charlottenburg a Berlino dalla polizia locale. La donna, di origine polacca, è diventata un’influencer famosa in Germania dopo la sua partecipazione nel 2012 allo show “Germany’s Next Top Model”.

La modella e Jerome Boateng, il difensore del Bayer Monaco, avevano annunciato poco più di una settimana fa, su Instagram, la fine della loro relazione durata 15 mesi. Il calciatore infatti ha condiviso lo scorso 2 febbraio un messaggio di scuse: “Come è noto dai media, ho concluso la relazione con Kasia Lenhardt. D’ora in poi andremo per strade separate. È deplorevole, ma per la mia famiglia e per me è l’unica via giusta. Ho dovuto fare questo passo e tracciare una linea. Chiedo scusa a tutti quelli che ho ferito soprattutto con la mia ex ragazza Rebecca e i nostri figli. Anch’io sono deluso da me stesso. Un uomo deve assumersi la responsabilità e agire nell’interesse della sua famiglia e lo sto facendo ora. Auguro il meglio a Kasia”. Subito dopo la rottura, la testata giornalistica tedesca Bild aveva pubblicato un articolo riguardante un’incidente avuto in auto dalla modella che si era schiantata contro un lampione a causa del tasso alcolico alto.

Nonostante la relazione conclusa, Boateng dopo aver saputo la tragica notizia ha lasciato gli allenamenti in vista della finale del Mondiale per Club in programma in Qatar per tornare immediatamente a Berlino.

Le didascalie di accompagnamento delle ultime due foto postate dalla modella, lette dopo l’accaduto, fanno pensare ad un gesto estremo. Infatti, nella prima c’è scritto in polacco “Lo so, non me la caverò, anche se lo voglio davvero”, mentre nella seconda, scritta in inglese: “Ora è il momento di disegnare una linea. È abbastanza”. La polizia tedesca, che sta indagando sull’accaduto, esclude la pista criminale. Kasia lascia anche il figlio Noan di 6 anni, nato da una relazione precedente a quella con Boateng.