Neanche la pandemia di Coronavirus ferma la crescita dei ‘paperoni’, i super miliardi sparsi in giro per il mondo: il 2021 ha fatto segnare un nuovo record con 2.755 super ricchi, ben 660 in più rispetto al 2020. Come emerge dalla 35esima classifica annuale dei mega ricchi di Forbes, i ‘paperoni’ valgono circa 13.100 miliardi, 8.000 in più del 2020.

In testa stabilmente c’è l’americano Jeff Bezos, numero uno di Amazon, il gigante dell’e-commerce mondiale: con un patrimonio personale stimato in 177 miliardi di dollari si conferma in testa per il quarto anno consecutivo.

Dietro di lui sul podio c’è Elon Musk, l’istrionico boss di Tesla (con 151 miliardi), mentre sull’ultimo gradino del podio c’è il francese Bernard Arnault, il re del lusso proprietario di marchi come LVMH, Moët Hennessy e Louis Vuitton (150 miliardi). Dietro i primi tre ci sono quindi l’ex numero uno di Microsoft Bill Gates (124 miliardi) e il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg (97 miliardi).

Quanto alla divisione per Paesi, gli Stati Uniti sono il più presente nella lista stilata da Forbes per un valore complessivo di 724 miliardi di dollari, seguiti dalla Cina (inclusi però Macao ed Hong Kong) con 698 miliardi.

E l’Italia? L’unico presente nella top100 mondiale è il patron di Luxottica Leonardo Del Vecchio, con un patrimonio stimato in 25,8 miliardi che lo fa collocare al 62esimo posto. Per trovare altri italiani bisogna scendere al 256esimo posto per trovare Massimiliana Landini Aleotti e famiglia (dell’azienda farmaceutica Menarini), con 9,1 miliardi, Giorgio Armani è 323esimo con 7,7 miliardi, Silvio Berlusconi è 327esimo con 7,6 miliardi.

Merita un discorso a parte invece Giovanni Ferrero, numero uno dell’omonimo gruppo imprenditoriale noto a livello globale per la Nutella: con un patrimonio personale di 35,1 miliardi sarebbe ampiamente l’italiano più ricco al mondo, ma avendo la residenza in Belgio non viene conteggiato come tale.

Alta curiosità riguarda invece l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Per il tycoon l’ultimo anno di presidenza ha avuto effetti nefasti sulla sua ricchezza personale: Trump ha perso quasi 300 posizione in classifica con un patrimonio sceso da 3,5 miliardi di dollari a 2,4.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.