Nella notte di mercoledì 8 dicembre nell’hub vaccinale di Frattaminore, comune a nord di Napoli, sono stati rubati i computer e le stampanti in uso dai medici e dagli operatori sanitari per la registrazione delle vaccinazioni. Si tratta di sette computer e sei stampanti.

La denuncia del furto è stata fatta stamattina dai medici responsabili della struttura, appena resisi conto dell’accaduto. Già dai primi controlli è stato verificato che i malviventi non hanno potuto accedere alla stanza dove sono custoditi i vaccini, per via della porta blindata. Inoltre, è stata verificata l’integrità delle informazioni custodite sui server regionali, inerenti i dati sensibili dei cittadini vaccinati.

Questo furto è un danno per l’intera collettività. Gli hub sono strutture al servizio delle comunità in cui sono inserite, per questa ragione la notizia di questo furto è ancora più avvilente” fanno sapere dall’Asl Napoli 2 nord guidata dal dirigente Antonio D’Amore.

Le attività vaccinali riprenderanno a Frattaminore nei prossimi giorni, non appena saranno dotati di nuove attrezzature informatiche. Per la giornata di oggi i cittadini sono stati indirizzati all’hub dì Frattamaggiore. L’Asl Napoli 2 Nord nei mesi scorsi aveva subito il furto di un auto in uso dal personale sanitario impegnato nei tour vaccinali.

Redazione