Brutta disavventura nella serata di martedì per Claudio Marchisio, l’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale italiana. Assieme alla moglie Roberta, mentre si trovavano nell’abitazione di famiglia a Vinovo (Torino), dove la Juventus ha il suo centro sportivo, è stato sorpreso e rapinato da quattro banditi incappucciati e armati.

La gang è entrata in azione verso le 19.30 di ieri. I quattro malviventi sotto la minaccia di due pistole e un cacciavite hanno costretto Marchisio a consegnare loro gioielli e denaro, un colpo ingente anche se ancora non si conosce l’ammontare del bottino. I quattro sono poi fuggiti a bordo di un’auto posteggiata all’esterno del complesso residenziale dove abita il 33enne e la sua famiglia.

Stando alle prime indagini gli autori del colpo sono di nazionalità italiana e probabilmente conoscevano perfettamente il complesso residenziale dove abita l’ex calciatore, ritiratosi lo scorso 3 ottobre. Per entrare infatti bisogna digitare dei codici numerici e la zona è strettamente controllata da un sistema di videosorveglianza. Marchisio e la sua famiglia erano tornati a vivere a Vinovo dopo l’esperienza all’estero allo Zenit San Pietroburgo.