Occhi azzurri, ricciolini corti biondi, sorriso da bravo ragazzo e ritmo nel sangue. Anzi, il beat. Mirko Semp a primo impatto ha davvero la tipica faccia da scugnizzo napoletano vecchio stampo, quello che è una volta era il prototipo del napoletano, prima che i media fossero invasi dallo stereotipo del “guappo”. Ma Mirko, l’urban influecer del momento, è qualcosa di più. A soli 28 anni ha infatti già fatto tantissimo, creato una web radio di successo, collaborato con i più importanti artisti Hip Hop della scena campana e non solo, conta un seguito di oltre 10 mila follower su Instagram, ed è arrivando persino a fondare una nuova e importante label: IXO Music. Il tutto partendo dalla sua stanza, mettendoci cuore, passione e perché no un pizzico di cazzimma, Ma ci arriveremo, partiamo con ordine.

ORIGINI – «Sono un ragazzo che viene da Materdei precisamente Vico Nocelle, case popolari» ci tiene subito a specificare Mirko, che da buon figlio della sua terra fa della suo punto di provenienza il suo punto di forza. «E sono da sempre amante della musica hip hop anche quando non era di moda, a scuola nostra eravamo in 3 su 3000 persone che ascoltavano rap».

INIZIO CARRIERA – OVERGROUND RADIO – Fiero, sicuro e sincero: «La mia “carriera” inizia 5 anni fa, nel 2016, – racconta – avevo da sempre la passione per la radio ,ma la musica Urban non passava ne in radio ne nei locali. Non essendoci radio con questa apertura mentale da spingere questo genere musicale che in America era già mainstream decisi che l’unica soluzione era crearla da me». Le grandi storie si sa, hanno sempre dei “cooprotagonisti” «Per iniziare ho chiamato un mio amico molto bravo in informatica e gli ho chiesto consiglio su come creare una web radio. Non è stato facile – ammette – ma questo mio amico riuscì a trovarmi un programma per andare in onda direttamente dalla mia camerata attraverso un semplice pc, un sito ed un microfono di plastica comprato dal cinese a soli 4 euro, quelli del tipo “qualcuno alla cassa 4” tipici sei supermercati – afferma ridendo da solo –. E così nacque OverGround Radio la prima web radio dedicata alla musica Hip Hop in Italia. Una web radio che al giorno d’oggi avrebbe sicuramente molta più facilità di mettersi in luce, ma che sono 5 anni fa sembrava quasi una follia. «In quel periodo Instagram non esisteva ,ma Facebook era già alla portata di tutti e pian piano si crerò un passaparola continuo di persone che iniziarono a trovare il tutto interessante. Nel giro di poche settimane non so come riuscì ad arrivare alla cerchia di ragazzi di Napoli che provenivano da i “Co sang” , ma allo stesso tempo anche in altre piazze italiane che sentivano il rap: principalmente Milano, Torino e Roma».

E cosi iniziano ad arrivare i primi successi: «Iniziando a lavorare nella “Night Life” conobbi Fedele. All’epoca aveva prodotto “Bello” un pezzo pazzesco di Luchè featuring Guè Pequeno che suonava tantissimo. Ci mettemmo a parlare ,lui già conosceva OverGround e anche lui aveva questa passione per la radio … e cosi trovai il mio primo socio ed un grande amico». Una bella amicizia che dura tutt’oggi: «Lui era molto più inserito nell’ambiente hip hop campano ed infatti grazie a lui iniziarono le prime interviste Enzo Dong , CoCo, Lele Blade ,Vale Lambo , Livio Cori ecc».

POWER NETWORK – Ma Mirko Semp ha l’argento vivo adesso. Fermarsi, appagarsi, accontentarsi… beh non fa per lui: «Una sera, era il 2019, eravamo On Air e tra un intervento ed un altro arriva una telefonata di Luchè che ci disse “bello il programma, perché voi due non venite a casa mia?”. Non c’è lo facemmo ripetere due volte. Quella sera stessa io, Fedele, Luchè e CoCo ci incontrammo e mettemmo le basi per la nascita di Power Network che con l’aggiunta sonosoloCiccio iniziò a prendere vita». Era nata una nuova realtà «Power Network è un progetto molto importante per me per vari motivi: il primo è sicuramente il luogo geografico in cui nasce ed opera. Prima di allora i magazine erano tutti a Milano, ora invece è diventa normalità anche per gli artisti del nord venire a Napoli, la seconda scena hip hop più forte d’Italia – ci tiene ad affermare – per farsi intervistare. Poi gli articoli non sono fatti per fare pubblicità: il magazine ha un impatto molto critico e realistico. Se un brano o un album non ci piace non abbiamo problemi a dirlo. Questa cosa dell’essere sempre super politicamente corretti ci aveva stancato. Con Power siamo riusciti tra radio e YouTube a intervistare nomi importanti: Ernia, Geolier, Lazza Mecna, Rkomi e tanti altri che poi hanno spinto l’intervista e hanno dichiarato publicamente di aver avuto una bella esperienza».

LUCHÈ – Ad oggi il nome di Mirko Semp è sicuramente legato a quello di Luchè. Chiunque andava a un concerto di Luchè o di altri artisti BFM non poteva non finire rapito dall’energia di Mirko: «Il mio rapporto con Luchè è stato molto importante e formativo per me su diversi campi. Lavorare con il proprio artista preferito è un sogno per tantissimi ragazzi. A oggi lo aiuto con la sua etichetta BFM dal 2019, e mi ha dato anche l’opportunità di fare l’open show di alcune date del suo tour ed anche del primo concerto di Geolier, una data a cui tenevo veramente molto perché credo veramente tanto in lui e sono convinto che quello è stato il primo episodio di una serie infinita di live. Emanuele resterà nella storia».

DISCOGRAFIA – IXO MUSIC – Dopo tanti successi è arrivato questo nuovo, incredibile processo, IXO Music, nata solo poco tempo fa, il 21 marzo 2021. «IXO Music nasce con l’idea di creare una realtà discografica smart fatta da giovani per artisti giovani – racconta con fiero e comprensibile orgoglio Mirko –. Troppo spesso le realtà dell’industria musicale si approcciano ad artisti della new generation con metodi vecchi, noi puntiamo a collaborare in maniera diversa puntando sul vivere la musica in maniera 2.0. Grazia a IXO questa nuova Generazione Z di artisti avrà l’opportunità di interfacciarsi direttamente con me e anche altri miei collaboratori, sempre vicini a loro nei metodi e nell’età. in pratica, il nuovo che avanza!»

LA VITA DA INFLUENCER – Da apprezzare come un Influencer come Mirko Semp riesca oltre a brillare con il suo personaggio anche a lavorare dietro le quinte di tanti nuovi giovani talenti senza rinunciare alla sua carriera di frontman delle sue diverse realtà.
«Lavorare con Ciccio, un ragazzo che a soli 25 anni ha già 36 certificazioni come Art Director di diversi artisti ,mi ha fatto capire come noi creativi non possiamo stare fermi, ogni giorno che non ci siamo impegnati a fare qualcosa di bello è un giorno buttato. Serve voglia di cambiare le cose, serve coraggio per mettersi in gioco, ci sta chi preferisce giocare 90 minuti ed uscire con la maglia sudata e chi invece preferisce stare in tribuna a guardare e giudicare , io credo che se non scendi in campo per paura di rischiare magari non perdi, ma di sicuro non vinci!»

LA PASSIONE PER LA MUSICA – «Io personalmente credo che la musica possa cambiare la vita delle persone, – confessa Semp – io ascolto tantissima musica tutto il giorno: non si tratta solo di note e parole, parliamo di emozioni. La musica può dire quello che provi ma che non riesci a esternare , o meglio ancora può riuscire a farti viaggiare nei ricordi o nei sogni. Credo che la musica sia vita, almeno la mia di sicuro».

UN CONSIGLIO PER CHI VUOLE INIZIARE – «Se lo fate per fare i soldi non lo fate -chiosa Mirko –. Ripeto sempre che fare musica non è obbligatorio. La musica serve per comunicare , se non hai nulla da dire non serve che tu lo faccia. La musica deve essere la tua passione, talmente forte che la faresti anche solo per te nella tua camera».

Perché la musica si sa, è l’unica arte che trascende tutto. Anche dalla cameretta.

Esperto di social media, mi occupo da anni di costruzione di web tv e produzione di format