La seconda tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2021, IV Trofeo Città di Rimini, è iniziata venerdì 21 maggio con le iscrizioni e le verifiche tecniche di tutte le categorie e classi. Sabato 22 maggio, al mattino sono poi partite le prime manche, nello specchio d’acqua antistante il Club Nautico Rimini A.D, che l’ha organizzata in collaborazione con H2O Racing Team e Jet Riders e con il patrocinio del C.O.N.I. e del Comune di Rimini.  Un cielo plumbeo, vento e mare increspato, hanno accolto a Rimini la prima giornata di competizioni. Le condizioni atmosferiche hanno reso più difficili le gare di oggi, mettendo però in luce l’indiscussa preparazione atletica dei 117 piloti partecipanti, elemento fondamentale, per avere successo in questa disciplina sportiva. Tra i piloti in gara a Rimini, presenti campioni italiani ed internazionali. 

Una bella giornata di sole ha accolto le gare domenica 23 maggio, le competizioni sono iniziate al mattino molto presto, per poi concludersi nel pomeriggio con le premiazioni. Lo splendido contesto del Club Nautico Rimini e l’accoglienza dell’organizzazione, hanno reso la tappa indimenticabile.  Le categorie che hanno gareggiato sono Runabout, Ski Endurance, Freestyle, Spark giovanile e la categoria Donne.  Le classi sono 15: per la Runabout: F1-F2-F4 Maschile e Femminile – F4 Novice e F1 Veterans; per la Ski: F1-F1Veterans-F2-F3-Open, per l’Endurance: F1- F2 Amatoriale; per la Spark Giovanile 12-14 e 15-18 anni, il Freestyle.

I vincitori della seconda tappa del Campionato disputatasi a Rimini sono stati:

per la categoria Runabout Fi la tappa è stata vinta da Lorenzo Benaglia, al secondo posto Manuel Reggiani, al terzo Pierpaolo Terreo. Per la Runabout F1 Veterans al primo posto è arrivato Lorenzo Benaglia al secondo posto Pier Paolo Terreo, al terzo Sabato Pontecorvo.  

Nella Runabout F2 Gaetano Costagliola ha vinto la tappa, al secondo posto Davide Di Maio e Angelo Acerra al terzo. Per la Runabout F4 Maschile: al primo posto Alessandro Fracasso con il n.8, pilota giovanissimo, al secondo posto Paolo Paesani, terzo Marcantonio Oliveri. Anche per la categoria Runabout F4 Novice ha vinto la tappa Alessandro Fracasso, al secondo posto Federico Boratto e dietro di lui al terzo posto Daniele Dalemmo.  

Per la Runabout F4 Femminile al primo posto è arrivata Sara Nucera, seconda Ilaria Vanni, terza Arianna Urlo. 

 

Per la Ski Open la tappa è stata vinta da Andrea Bergamo, al secondo posto si è posizionato Juri Tiozzo, al terzo Mattia Castiglioni. Per la Ski F2 vince la tappa Gianfranco Oliveri, secondo Marco Maria Santucci, terzo Giuseppe Donà.

Nella Ski F1 ha vinto la tappa Daniele Piscaglia, secondo Matteo Benini, al terzo posto Andy Trasmondi. Per la Ski F 1 Veterans Andreas Reiter al primo posto, Giuseppe Donà al secondo, Luca Pilot al terzo. 

Per la categoria Endurance Fi ha vinto la tappa Michele Cadei, al secondo posto Paolo Cavicchioli, al terzo Mirko Spoto. Per l’Endurance F2 è stata vinta da Simone Aquilia, al secondo posto Michele Marras, al terzo Fabio Guarda.   

 

Per il Freestyle, 3 minuti di esibizione per pilota, back flip, 360, 180.  La categoria che stupisce sempre il pubblico con delle performance mozzafiato. Ha vinto questa tappa Roberto Mariani, al secondo posto Massimo Accumulo ed al terzo Alberto Camerlengo. 

 

Nella categoria Spark Giovanile 12-14 anni ha vinto la tappa Noemi Benini, al secondo posto si è posizionata Carolina Vernata, al terzo Nicole Cadei. Per la Spark Giovanile 15-18 anni la tappa è stata vinta da Davide Pontecorvo, dietro di lui Valerio Dente ed al terzo posto Carmine Cocimano.  

E’ per me ragione di grande soddisfazione l’alto profilo che quest’anno, sta raggiungendo il Campionato Italiano Moto d’Acqua, che, pur in un periodo particolarmente difficile, come quello della pandemia, ha raddoppiato il numero degli atleti, anche rispetto a prima del Covid. Grande merito di questo aumento numerico è delle categorie giovanili, che la Commissione Moto d’Acqua ha saputo bene sviluppare, raggiungendo dei numeri, in particolare nella regione Lazio, che non avremmo mai pensato di ipotizzare, nelle migliori delle nostre più ottimistiche previsioni. Sono felice che la categoria Spark Giovanile, dedicata ai giovani fra i 12 ed i 18 anni, mia proposta nel 2015, abbia avuto questo importante sviluppo.” dichiara – Vincenzo Iaconianni, Presidente della Federazione Italiana Motonautica. – “La seconda tappa di Rimini, dopo il grande successo di quella di Catania, si è presentata anche questa, ulteriormente ricca, sia dal punto di vista dei contenuti tecnici, che da quello del numero dei partecipanti, il che mi rende particolarmente contento.” 

Nel corso della tappa è stata disputata anche una gara di moto d’acqua regionale per avvicinare a questa disciplina. 

Dopo Rimini, il Campionato si sposterà a Caorle (Venezia) il 12-13 giugno, tappa che da anni convoglia anche i piloti stranieri, provenienti dalla Slovenia, dalla Croazia, dall’Ungheria, dalla Svizzera e dall’Austria. Il 26-27 giugno sarà la volta di Ancona, tappa attesa con entusiasmo, vista l’accoglienza riservata al campionato lo scorso anno e lo splendido spettacolo offerto. Il 10-11 luglio sarà Gallipoli ad ospitare la quinta tappa del campionato, per poi concludersi l’11-12 settembre ad Anzio, come ogni anno.

 

Sofia Unica