Un operaio ha perso la vita in un incidente sul lavoro al casello autostradale di Masone (Genova), L’uomo sarebbe stato schiacciato da un macchinario, un braccio meccanico di un camion, ma la polizia stradale sta ancora indagando per accertare la dinamica dei fatti. L’operaio è stato trasferito di urgenza e in codice rosso all’ospedale Villa Scassi, dove non è riuscito a passare la notte. La vittima, un 54enne originario di Caserta, è morto infatti nella notte.

Il braccio meccanico dell’elevatore usato per lavorare sotto gli impalcati, stando ad una prima ricostruzione dei fatti ancora da confermare, si sarebbe staccato a causa di una manovra sbagliata. L’operaio casertano è rimasto quindi incastrato con una gamba, rendendo necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberarlo.

La Cisl (Confederazione Italiana sindacati lavoratori), attraverso una nota firmato dai segretari generali della Liguria e di Genova, Luca Maestripieri e Marco Granara, ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia della vittima. “Gli incidenti sul lavoro sono una piaga che non si può tollerare che continui ad esistere – si legge nella nota – Il vaccino può essere rappresentato soltanto dalla consapevolezza che tutte le regole di prevenzione devono essere rispettate da tutti e che la formazione per la sicurezza è fondamentale. Non conosciamo la dinamica del tragico evento di ieri, ma crediamo che per il rispetto di tutte le vittime sia necessario continuare a lottare per garantire sicurezza a ogni lavoratore”.