Potrebbe trasformarsi in un nuovo focolaio di Covid-19 un matrimonio celebrato nei giorni scorsi in provincia di Padova, a Cittadella. Il padre della sposa, pochi giorni dopo la celebrazione del lieto evento, ha avvertito sintomi compatibili col virus e una volta effettuato il test è risultato positivo, finendo anche per essere ricoverato per alcuni giorni.

Il matrimonio della coppia congolese risale al 27 giugno scorso, come riporta Il Gazzettino, con ospiti provenienti da più parti d’Italia, dal Lazio al Friuli, fino a Treviso, Piemonte e anche la Francia. Tutti i 91 invitati sono stati quindi contattati dai servizi sanitari e messi in quarantena ed è già emerso un secondo caso positivo, un amico della sposa.

La preoccupazione per un possibile espandersi del contagio si è quindi diffusa anche nelle altre regioni, vista la provenienza variegata della comitiva di invitati.

Un caso simile era avvenuto sempre a giugno, quando era risultata positiva una sposa di Vergato, in provincia di Bologna, trovata positiva dopo le nozze: in questo caso erano stati 31 gli invitati al matrimonio costretti all’isolamento domiciliare.

Avatar photo