Un morto, una donna ferita estratta dalle macerie e una palazzina parzialmente sventrata. È il bilancio dell’esplosione avvenuta questa mattina, verso le 8:30, in un palazzo di Seriate in provincia di Bergamo, già alle prese con l’emergenza Coronavirus.

Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco della squadra USAR, Urban Search And Rescue: una ragazza è stata estratta viva dall’appartamento adiacente, mentre all’interno della palazzina è stato rinvenuto il corpo senza vita di una persona, ancora da identificare. Nel bilancio ci sarebbe anche un terzo ferito, non grave.

Ancora ignota la causa della deflagrazione che ha parzialmente distrutto l’abitazione di via Dante: l’ipotesi al vaglio è una fuga di gas. Da Milano arriverà una squadre specializzata per intervenire nella palazzina, a rischio crollo dopo l’esplosione.