Va al cantautore calabrese Brunori Sas il Premio Tenco 2020 per il miglior album. Dario Brunori vince con Cip!. Due premi per la cantante Tosca e, a poche settimane dagli 80 anni di Francesco Guccini, premiato il disco collettivo in onore dell’autore di Pàvana.

Brunori vince con 56 voti dopo essersi aggiudicato nel 2017 il premio per la miglior canzone singola con La verità. Il Tenco al miglior album rappresenta il coronamento di una carriera cominciata nel 2009 con l’album Vol.1. L’autore fa parte della leva più seguita e contemporanea del cantautorato italiano. Gli altri finalisti erano Paolo Benvegnù con Dell’odio e dell’innocenza; Diodato con Che vita meravigliosa; i Perturbazione con (dis)amore; Luca Madonia con La Piramide.

La cantante Tosca si aggiudica il premio per la Miglior Canzone con Ho amato tutto (scritta da Pietro Cantarelli e portata in gara al festival di Sanremo) e quello per Miglior Album di interprete con Morabeza. Va a Paolo Jannacci, figlio del grande Enzo, la targa per la miglior opera prima per Canterò. Il Premio per il Miglior album in dialetto va a Napoli 1534 Tra moresche e villanelle della Nuova Compagnia di Canto Popolare, mentre il Miglior album collettivo a progetto segna un ex aequo: Note di viaggio – Capitolo 1: venite avanti… (raccolta di canzoni di Francesco Guccini) e Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero.

Le targhe verranno consegnate nell’edizione 2020 della Rassegna della Canzone d’autore in programma al Teatro Ariston di Sanremo a novembre.

Redazione