Trentesimo compleanno anomalo per il Concertone del Primo Maggio che dalla Piazza di San Giovanni in Laterano si sposta agli studi della Rai. L’appuntamento musicale della festa dei lavoratori a Roma non salta, a causa dell’emergenza coronavirus, ma vede completamente stravolto il suo format. Nessuna marea umana quest’anno, dunque, si accalcherà nella piazza della Capitale per assistere al concerto organizzato dai sindacati. Le performance andranno in prima serata su Rai3 spostandosi negli studi Rai di Via Teulada.

Sarà un’edizione straordinaria, come recita il comunicato stampa dell’evento. Il concerto manterrà comunque “intatta la volontà di trattare i temi fondamentali del lavoro che, quest’anno più di sempre, riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani”. Il titolo scelto per l’edizione 2020 da Cgil, Cisl e Uil è: “Il lavoro in sicurezza: per costruire il futuro“. Il cartellone – si legge – sarà ricco di ospiti, collegamenti e contributi. I live saranno realizzati principalmente all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dove verrà installato l’Auditorium Stage Primo Maggio 2020, e poi in altre location sparse per l’Italia e proposte dagli stessi cantanti.

La diffusione dell’evento sarà a cura degli studi di via Teulada, i contributi musicali saranno selezionati, prodotti. e realizzati da i Company con la direzione artistica di Massimo Bonelli. Il cartellone degli artisti ancora non è stato reso noto, a questi si aggiungeranno comunque i tre vincitori del contest per emergenti Primo Maggio Next, che verranno selezionati il 18 e il 19 aprile sul portale next.primomaggio.net.