Sono marito e moglie di 66 e 67 anni i due turisti cinesi colpiti da coronavirus a Roma. La coppia proviene dalla provincia di Wuhan, considerata il primo focolare del virus. Sono arrivati in Italia  una settimana fa, lo scorso 23 gennaio, all’aeroporto milanese di Malpensa. Da lì sarebbero partiti in tour nelle province italiane, tra cui la città di Parma, insieme a una comitiva di altri turisti cinesi.

Quest’ultimi erano diretti oggi in pullman a Cassino per una gita ma, dopo il caso della coppia, sono stati scortati dalle forze dell’ordine all’ospedale Spallanzani di Roma per accertamenti. Marito e moglie, invece, sono stati soccorsi ieri sera, mercoledì 29 gennaio con sintomi riconducibili al coronavirus. Poi la conferma e l’annuncio del premier Giuseppe Conte: “C’erano due casi sospetti, abbiamo avuto l’aggiornamento: questi due casi sono confermati. Anche in Italia abbiamo i primi due casi, due turisti cinesi da qualche giorno nel nostro paese”. Poi ha aggiunto: “Abbiamo già predisposto tutte le misure precauzionali per isolare questi due casi”. L’Italia, ha poi spiegato il premier, ha deciso di chiudere il traffico aereo da e per la Cina. “Non ci siamo fatti trovare impreparati, il ministro Speranza ha appena adottato un’ordinanza che chiude il traffico aereo da e per la Cina”. Domani, venerdì 31 gennaio, si terrà un Coniglio dei Ministri alle ore 10. Per l’emergenza è stato annullato un vertice sull’ILVA.

AGGIORNAMENTO: “SOLO SCALO A MILANO” – L’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, interpellato dal vicecapogruppo della Lega, Andrea Monti, in diretta su Telelombardia, “ha smentito la notizia che i due contagiati dal Coronavirus abbiano fatto tappa due giorni a Milano”. Lo riferisce lo stesso Monti in una nota, aggiungendo: “L’assessore ha fatto chiarezza sul fatto. I due contagiati hanno fatto scalo e sono ripartiti immediatamente per Verona e le procedure di controllo a Malpensa sono gestite direttamente dal ministero”. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e Gallera hanno convocato per oggi pomeriggio, un incontro stampa sul Coronavirus in Lombardia: alle 16, a Palazzo Lombardia (sala stampa all’11esimo piano).

La stanza dell’hotel di via Cavour dove la coppia alloggiava è stata sigillata dalla polizia. Gli agenti della questura della Capitale sono intervenuti dopo essere stati allertati dall’ospedale.  “E’ gia’ stata attivata la sorveglianza sanitaria alle persone venute in contatto con la coppia ricoverata presso l’istituto nazionale malattie infettive ‘Spallanzani’. Sono scattate tutte le misure previste dai protocolli sia per quanto riguarda alcune persone dell’albergo, sia riguardo gli altri componenti del gruppo di turisti. Al momento sono tutti asintomatici e non destano preoccupazione”. Lo comunica in una nota l’Assessorato alla Sanita’ e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio.

L’Allied Pilots Association, un sindacato che rappresenta 15.000 piloti dell’American Airlines, ha chiesto a un giudice un’ordinanza restrittiva temporanea e immediata contro la compagnia per fermare il servizio del vettore USA-Cina, citando “gravi, e per molti versi ancora sconosciuti, minacce alla salute poste dal coronavirus”, lo scrive il sito della Cnn. “La sicurezza e il benessere dei nostri equipaggi e dei passeggeri devono essere sempre la nostra massima priorita’, prima, ultima e sempre”, ha detto il presidente dell’APA, il capitano Eric Ferguson. “Numerosi altri importanti vettori che servono la Cina, tra cui British Airways, Air Canada e Lufthansa, hanno scelto di sospendere il servizio verso quel Paese per eccesso di cautela”.Il consiglio dei ministri e’ convocato per domani alle ore 10. E’ quanto si apprende da fonti di governo