Sono spariti i cestini portarifiuti da Villa Ada. Il risutlato? Una discarica in uno dei parchi più belli di Roma. A denunciare l’accaduto ci hanno pensato i consiglieri di opposizione nel secondo municipio.
SOS DEGRADO
«Dopo la scomparsa, improvvisa e non comunicata, dei cestini della raccolta dei rifiuti da Villa Ada, con la conseguente invasione di spazzatura, abbiamo chiesto alla Raggi e all’assessorato al verde di Roma Capitale il motivo di questa assurda decisione e l’immediato ripristino degli stessi». Lo dichiarano in una nota Lavinia Mennuni, consigliere Fd’I di Roma Capitale e Alessandro de Feo componente coordinamento Fd’I Municipio Roma II. «Potrebbe essere condivisibile la scelta di installare cestini per la raccolta differenziata, con modalità e dislocazioni da approfondire ma togliere i cestini senza prima averne installati di nuovi, vuol dire gettare la villa nel degrado», conclude Fd’I.
ASSOCIAZIONI IN RIVOLTA

Rifiuti a Villa Ada

“In un Paese normale la Sindaca si vergognerebbe e chiederebbe scusa ai romani che, pur in assenza di qualsiasi informazione, sorpresi ieri dall’improvvisa scomparsa dei cestini hanno provato comunque a portare i loro rifiuti fuori da Villa Ada”. Questo quanto denunciato dall’Osservatorio Sherwood.

Sofia Unica