Il nuovo nemico di Matteo Salvini? La Nutella. Il leader della Lega, dopo le battaglie su immigrazione, Mes, legittima difesa e flat tax, ha trovato un nuovo obiettivo: la crema spalmabile della Ferrero, uno dei prodotti italiani più noti in tutto il mondo.

“Ho scoperto che la Nutella usa nocciole turche e io preferisco aiutare le aziende che usano prodotti italiani. Preferisco mangiare italiano se posso scegliere e aiutare gli agricoltori italiani”, ha detto l’ex ministro dell’Interno durante un comizio a Ferrara, dove ieri sera era impegnato per tirare la campagna elettorale alla sua candidata alle Regione Lucia Borgonzoni.

LE ACCUSE DA RENZI – Parole che hanno scatenato la reazione di Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva sui social ha attaccato Salvini con parole nette: “Nei giorni di Ilva, Alitalia, legge di bilancio, summit Nato, il senatore Matteo Salvini attacca la Nutella. La Nutella, sì, la Nutella. Dice che così sembra più vicino al popolo. E io ingenuo che insisto a voler parlare di cantieri, tasse, Europa”.

IL PRECEDENTE A DIFESA DI NUTELLA – La presa di posizione di Salvini contro Nutella stupisce. Sono infatti decine le foto che possono essere trovate sui profili social del ‘Capitano’ con la crema spalmabile della Ferrero, che aveva difeso a spada tratta nel 2015 dalle parole dell’allora ministra francese Ségolène Royal. L’esponente socialista disse in una occasione che Nutella non si doveva mangiare perché conteneva olio di palma. Salvini, a quel tempo parlamentare europeo, su Facebook prese le difese del prodotto italiano: “Il ministro francese dell’Ecologia, la socialista Royal, ha invitato i cittadini a “non mangiare più la Nutella per salvare il Pianeta”. Poiché contiene olio di palma, sarebbe causa della deforestazione. Un ministro così merita… la ruspa!!! Nutella libera”.

Redazione