Silvio Berlusconi è vivo e lotta insieme a noi. Contro il Covid, che lascia talvolta uno strascico pernicioso, aggravando patologie pregresse e indebolendo il fisico. Intorno allo stato di salute di Berlusconi dal pomeriggio si è sviluppato un autentico storming di informazioni contrastanti.

“Sta molto male, ma è lucido e torna a casa domani”, rassicura Valentino Valentini, storica ombra del Cavaliere. Il Riformista ha sentito quindi Luna Berlusconi, figlia del fratello di Silvio, Paolo, e sorella minore di Alessia, presidente della See, editore de Il Giornale. “È una fake news”, taglia corto la nipote.

La stessa cosa ci dice Deborah Bergamini: “Nessun peggioramento. Anzi, domani dovrebbe essere dimesso”. Sta di fatto che il quadro clinico è altalenante. “Ieri non riusciva a parlare”, ci dice una fonte che lo ha cercato al telefono, un parlamentare lombardo a lui molto vicino.

Oggi la telefonata a fatica con Matteo Salvini, alle 15. Poi di nuovo difficoltà respiratorie. In serata non riesce ad interloquire, ma il quadro generale è stabile. Previsto per domani il ritorno a casa, mentre amici e nemici si ritrovano uniti in un pensiero che invade la rete: “Forza Silvio”.

Romano e romanista, sociolinguista, ricercatore, è giornalista dal 2005 e collabora con il Riformista per la politica, la giustizia, le interviste e le inchieste.