Si stringe sempre più la forbice tra Lega e Fratelli d’Italia, con il Pd a fare da cuscinetto ai due partiti di destra. Il partito di Matteo Salvini continua a perdere consensi, ora sotto la soglia del 22% e ferma al 21,8%, mentre la formazione di Giorgia Meloni sale di mezzo punto al 18,5%.

In mezzo, al 19,4%, i dem di Enrico Letta, che crescono di 6 decimali. In leggera ripresa anche il Movimento 5 Stelle, che fino a qualche settimana fa si contendeva il podio con FdI ma ora è staccato, stabilmente, al quarto posto: i grillini passano al 16,9%. I dati sono quelli della supermedia settimanale Agi/Youtrend.

Tra le liste minori scende ancora Italia Viva, che viene agganciata da Sinistra Italiana. Tra le componenti di maggioranza, il centrodestra di governo soffre maggiormente, mentre l’alleanza giallo-rossa sembra complessivamente rafforzarsi. Rispetto alle politiche del 2018, il centrodestra tutto è in calo dello 0,4%, ma comunque in testa con il 48,3%, mentre il centrosinistra è in aumento al 26,1%.

Tra i leader, invece, in un sondaggio dell’Istituto Piepoli realizzato il 10 maggio e pubblicato da Affariitaliani, Giuseppe Conte è a un passo dall’aggancio al presidente del Consiglio Mario Draghi. I due sono separati da un solo punto: 59% il premier, 58% il capo “de facto” del Movimento. Entrambi seguono Sergio Mattarella, presidente della repubblica, che ha il 62% degli apprezzamenti.

Quarto il ministro della Salute Roberto Speranza, in salita al 45%. In leggero rialzo anche Enrico Letta, segretario del Partito democratico, ora al 34% in termini di fiducia. Nel centrodestra è testa a testa tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini: 28% contro 27%. Silvio Berlusconi stabile al 18%, in ultima posizione Beppe Grillo e Matteo Renzi, entrambi stabili al 10%.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.