Una “lista Conte”, un partito personale del premier dell’esecutivo giallo-rosso, potrebbe contare sul 14,3% dei consensi. È il dato che emerge dal sondaggio realizzato da Quorum/YouTrend per Sky TG24, che ha raccolto le opinioni degli italiani nel periodo immediatamente successivo alla fase più acuta dell’emergenza coronavirus in Italia.

Secondo Quorum/YouTrend, in caso di “lista Conte” sarebbe comunque la Lega il primo partito in Italia. Il Carroccio otterrebbe il 26,3%, il Pd il 16,5% e Fratelli d’Italia il 15,4%, gli unici tre partiti in grado di superare il partito del premier. Alle spalle di Conte il Movimento 5 Stelle, al 9,7%, Forza Italia al 5,7%, la Sinistra al 4,2% e Italia Viva all’1,8%.

La “lista Conte” guadagnerebbe il 51% dei voti dagli astenuti o indecisi, il 19,4% dal M5s, il 16% dal centrosinistra e l’8,2% dal centrodestra.

Se invece Giuseppe Conte si presentasse alle elezioni come leader del Movimento 5 Stelle, la Lega sarebbe il primo partito col 27,9%, il M5S scavalcherebbe il Pd col 19,9%, i Dem scenderebbero quindi al terzo posto col 18,9%. Tra gli altri partiti Fratelli d’Italia otterrebbe il 14,6%, Forza Italia il 6,7%, La Sinistra il 2,5%, Azione! il 2,2%, Italia Viva il 2,1%.

Quanto alla fiducia nei leader politici, gli italiani premiano due personaggi non a capo di un partito: il primo è infatti l’ex presidente della Bce Mario Draghi (59,3%), alle sue spalle c’è il premier Giuseppe Conte con il 57,1%. Dietro troviamo i governatori del Veneto Zaia (49,7%), Campania De Luca (43,4%) ed Emilia Romagna Bonaccini (37,1%). Alle loro spalle la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (33,2%), seguita da Matteo Salvini (31,2%) e Zingaretti al 30,4%.