Jake Vella è un bambino di 8 anni, vive a Malta, ed è affetto da Rohhad, una rara malattia ormonale. La sindrome da obesità a esordio rapido-disfunzione ipotalamica-ipoventilazione-disregolazione autonomica, questa è la diagnosi completa di cui soffre il bambino, induce a un veloce ed ingiustificato aumento del peso corporeo. Nel mondo i casi affetti da questa patologia non superano le centinaia e l’aspettativa di vita non supera i 20 anni. Il motivo principale per cui questa patologia non permette una vita lunga è che non esiste una cura, ma si può soltanto attenuarne le conseguenze. Ma il piccolo Jake ha trovato la sua cura personale per combatterla.
 
LA STORIA – La famiglia del bambino ha scoperto che soffriva di questa rara patologia in tenera età, quando a soli sei mesi ingrassò di dieci chili nonostante seguisse già una dieta alimentare. Una doccia fredda sia per i genitori che non sapevano come affrontare questa patologia, vista la rarità, sia per il bambino stesso che convive con questa sindrome tra sacrifici e rinunce. Una cosa a cui non ha mai rinunciato, però, è alla sua forza d’animo e alla voglia di non arrendersi alla malattia, sebbene sappia che ha davanti a sé un destino già segnato.
Consapevole che una dieta sana e lo sport non sono la cura definitiva alla sua malattia, ha deciso comunque di batterla attraverso il triathlon. Jake pratica la corsa ed il triathlon tutti i giorni, con la cognizione che questo è solo un modo per diminuirne gli effetti.