Guidare a 110 chilometri orari con lo sguardo non troppo distante dalla partita della squadra del cuore. E’ lo scatto pubblicato da Daniel Verdù, corrispondente del quotidiano spagnolo El Pais per l’Italia e il Vaticano, mentre si trovava a bordo di un taxi domenica sera. In corso c’era l’impegno della Roma in casa dell’Hellas Verona (gara terminata con la vittoria dei giallorossi per 3-1) e il tassista, nonostante fosse di turno, ha cercato in tutti i modi di non perdersi l’evento.

Ha così posizionato un tablet alla sinistra del volante e durante il tragitto dall’aeroporto di Ciampino al centro della Capitale ha ammirato le giocate di Dzeko e compagni. La foto-denuncia pubblicata da Verdù su Twitter è diventata virale nel giro di qualche ora.

“Tassista romano vede la gara della Roma a 110 chilometri orari. E finisco per pareggiarla. Benvenuti a casa” ha commentato Verdù quando il risultato era ancora sulla parità (al gol iniziale di Kluivert ha risposto il veronese Faraoni). Poi prima Perotti su rigore e Mikhitaryan nel finale hanno regalato tre punti pesantissimi alla squadra di Fonseca e (immaginiamo) grande soddisfazione al tassista tifoso che con la sua condotta rischia, tuttavia, di mettere a repentaglio la sicurezza sua, dei clienti che accoglie a bordo e delle persone che si trovano in strada.