Trema la Grecia, e la forte scossa è avvertita anche in Italia. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 è stata registrata alle 6:49 locali nel mar Ionio, davanti alla costa ovest dell’isola greca di Leucade. Il sisma è stato avvertito anche in Puglia e Calabria, dove erano le 5:49. La scorsa notte diverse scosse sono state avvertite anche in Sicilia, tra Enna e Catania.

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio di monitoraggio geologico statunitense Usgs, il sisma al largo delle acque della Grecia ha avuto ipocentro a 17 km di profondità ed epicentro a circa 30 km dalla terraferma. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose. La scossa era stata preceduta da una precedente più lieve, alle 3:49 circa della notte. La località di Leucada si trova a 180 chilometri a sud di Corfù.

 

Preoccupazione anche in Sicilia: diverse scosse sono state infatti avvertite e rilevate nella serata di ieri. Una di magnitudo 3.2, alle 22:01 a chilometri a nord est di Ragalbuto, in provincia di Enna, a una profondità di 16 chilometri dall’Ingv di Catania. A otto chilometri a sud ovest di Bronte, provincia di Catania, alle 21:41 la terra ha tremato a un’intensità di 3.5, profondità di 18 chilometri. La scorsa notte la terra ha tremato anche in Friuli Venezia Giulia, dove una scossa di terremoto di 3.5 è stata avvertita a Frisanco.

Articolo in aggiornamento

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.