Dj, musicista e attivista per le cause umanitarie, Tim Bergling, meglio conosciuto come Avicii si è tolto la vita ad aprile 2018. Aveva 28 anni e la sua carriera era in auge. L’8 settembre 2021 avrebbe compiuto 32 anni. Google ha deciso di ricordarlo con un doodle e un video. “Mi faccio strada attraverso l’oscurità/guidato da un cuore che batte/Non so dove mi porterà questo viaggio/ma so da dove iniziare”, recita il suo celebre brano “Wake me up” che Google ha deciso di accompagnare con le immagini stilizzate del dj che rappresentano la sua passione totale per la musica.

Avicii, nato a Stoccolma, viene definito come “uno dei primi artisti ad elevare la musica elettronica al successo globale mainstream” e celebrato per il suo impegno in cause umanitarie come “il cambiamento climatico, la fame nel mondo e la conservazione della fauna selvatica e delle specie in via di estinzione”. Avicii ha ottenuto il successo internazionale con il brano “Levels”, uno dei primi di musica elettronica a scalare le vette della musica pop.

Noto il suo impegno per l’ambiente. Organizzava concerti e tour per devolvere i proventi ad associazioni che contrastano la fame nel mondo. Poi il suo più grande successo, “Wake me up” e il riconoscimento con premi prestigiosi come il World Music Award per il miglior artista di musica elettronica.

Il 20 aprile 2018 la famiglia di Tim Bergling diede la drammatica notizia della morte del musicista. Si era suicidato dissanguandosi con i cocci di una bottiglia. Google insieme alla Tim Bergling Foundation, un’organizzazione fondata dalla famiglia Bergling per “onorare la vita e l’eredità” del dj svedese, ha deciso di omaggiare la sua memoria con un doodle. Un’operazione fatta anche per “rimuovere lo stigma legato al suicidio e promuovere la consapevolezza della salute mentale, soprattutto tra i giovani di tutto il mondo”.

Il Doodle è fantastico – ha detto il papà dell’artista, Klas Berglingio e la mia famiglia ci sentiamo onorati e Tim sarebbe stato molto orgoglioso e lo adorerebbe. È la storia amichevole e calorosa di un giovane che realizza il suo sogno di essere un DJ e allo stesso tempo ci dice che il nostro viaggio nella vita non è sempre facile nonostante la fama e la fortuna”.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.