I carabinieri lo hanno trovato imbavagliato e con le mani legate nella sua Bmw. Il corpo di Luciano Ollino, consulente finanziario 60enne, è stato rinvenuto dalle forze dell’ordine poco prima della mezzanotte sulla collina di Moncalieri, nel torinese. L’uomo, secondo i primi rilievi dei militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo del Comando provinciale, è stato ucciso con cinque colpi di arma da fuoco calibro 6.35 alla tempia sinistra.

“Siamo terrorizzate, vogliamo capire – le due figlie di Ollino, avrebbero confessato le figlie a un amico di famiglia – Non riusciamo a credere che abbiano fatto fare una fine tanto terribile a nostro padre, non sappiamo nulla”. La vittima si era allontanata dalla sua abitazione ieri pomeriggio, intorno alle 17:00.

L’uomo era vedovo da alcuni anni; la moglie era morta a causa di una brutta malattia. Era stata una delle figlie ad avvisare i carabinieri della scomparsa del padre. La più grande lavora in una finanziaria a Parigi ed era rientrata da poco a casa; quella più piccola, appena maggiorenne, è studentessa.

Redazione