La polizia di Stato di Catania ha identificato e denunciato in stato di libertà due ragazze, di 14 e 11 anni, ritenute responsabili di lesioni personali e minacce gravi nei confronti di due coetanee. Secondo le indagini degli agenti della polizia postale, le ragazzine per futili motivi si erano risentite con le vittime e le avevano attese all’uscita da scuola aggredendole violentemente.

La scena di violenza era stata ripresa con uno smartphone e, successivamente, divulgata sui social. Le vittime erano state anche minacciate con frasi del tipo “… Se mi fai la denuncia, te ne vai da Catania”. Successivamente, minacce e insulti sono continuati sui social.

L’indagine ha avuto origine dalla segnalazione dell’istituto scolastico, una scuola media del centro catanese, che ha riferito la vicenda alla polizia Postale. La Procura per i minorenni ha immediatamente disposto l’audizione dei minori ed il sequestro dei dispositivi mobili con la rimozione del video.