È stato convalidato dal gip del Tribunale di Napoli, Linda D’Ancona, l’arresto di Claudio Ciotola, il 24enne di Ercolano che è accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 18 anni. I fatti risalgono alla notte tra sabato e domenica scorsi, a Portici.

L’uomo era stato rintracciato e bloccato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Portici-Ercolano dopo che questi erano stati allertati dalla madre della presunta vittima, che era al telefono con sua figlia quando improvvisamente questa ha iniziato a urlare per poi interrompere la comunicazione. In stato di agitazione, era corsa in Commissariato per denunciare l’accaduto.

Sulla base della sua descrizione, gli agenti hanno rintracciato in poco tempo la zona in cui stava avvenendo l’aggressione, e hanno trovato Ciotola che stava strattonando la vittima. La ragazza ha raccontato agli investigatori di non conoscere il presunto assalitore, che l’aveva anche costretta a subire abusi sessuali. Ciotola si trova ora nel carcere di Poggioreale di Napoli, ed aveva già precedenti con la giustizia.

Napoletano, Giornalista praticante, nato nel ’95. Ha collaborato con Fanpage e Avvenire. Laureato in lingue, parla molto bene in inglese e molto male in tedesco. Un master in giornalismo alla Lumsa di Roma. Ex arbitro di calcio. Ossessionato dall'ordine. Appassionato in ordine sparso di politica, Lego, arte, calcio e Simpson.