E’ deceduto nella notte tra lunedì e martedì Joe Amoruso, pianista, tastierista e compositore che in passato ha fatto parte della storica band di Pino Daniele. Aveva 60 anni ed era ricoverato all’Ospedale del Mare di Napoli e, così come riporta Il Mattino, sarebbe deceduto per complicazioni e non per il coronavirus.

Il musicista era stato colpito da una emorragia cerebrale due anni fa durante un concerto in Puglia. Tra i primi ad essere informati della scomparsa di Joe Amoruso gli altri membri della storica band: Tullio De Piscopo, James Senese,Tony Esposito. Ad assistere l’artista in questi ultimi anni il fratello Arturo, la madre e la sorella.  La morte di Joe Amoruso arriva tre anni dopo quella di Rino Zurzolo (scomparso il 29 aprile 2017) e cinque anni dopo la dipartita di Pino Daniele (4 gennaio 2015).

Le condizioni di Joe Amoruso erano critiche da quel 9 dicembre 2017 quando, nel corso di un concerto a Lesina (Foggia) venne colpito da una emorragia cerebrale che negli anni successivi, nonostante un percorso di riabilitazione, gli ha causato non pochi problemi polmonari.