Utilizzando una gonna resa speciale da una schermatura hanno tentato di fare razzie dagli scaffali di un negozio di costose borse per donna in centro a Roma. A finire in manette sono state due cittadine della Mongolia di 38 e 46 anni entrambe nullafacenti e senza fissa dimora. Verso le 13 di ieri, dopo un giro all’interno dell’esercizio commerciale, la 38enne, coperta dalla complice, ha scelto una borsa dagli scaffali e l’ha nascosta all’interno di una tasca segreta della sua gonna, schermata ad arte per eludere le barriere antitaccheggio. Le due ladre sono state però notate dagli addetti alla sicurezza del negozio che hanno subito avvertito i carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina arrivati in pochi minuti. I militari hanno così arrestato le due donne, scoprendo che all’interno della gonna era stata creata una tasca schermata con dei fogli di alluminio in grado di eludere i sistemi antitaccheggio. La borsa rubata, per un valore di circa 1900 euro è stata recuperata. Le due ladre sono state arrestate e trattenute in attesa del rito direttissimo. La gonna schermata è stata sequestrata e la borsa è stata restituita al responsabile dell’esercizio commerciale.

Giornalista professionista. Romano Doc classe '78. Roma nel cuore. Per 20 anni alla guida della Cronaca di Roma di Leggo. L'esordio con Il Messaggero di Pietro Calabrese. Una passione per le notizie. Odia le biografie e crede nei sogni. Specialmente quelli difficili da realizzare.