Diventa un caso politico l’istituzione della Commissione straordinaria per il contrasto ai fenomeni dell’intolleranza, del razzismo, dell’antisemitismo e dell’istigazione all’odio e alla violenza, che aveva come prima firmataria Liliana Segre. Il testo vede la luce a Palazzo Madama con 151 sì e nessun voto negativo, ricevendo però il non voto compatto di tutti e 98 i senatori di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Dopo l’approvazione, gran parte dell’aula è scattata in piedi in un lungo applauso per la senatrice a vita ma i senatori di centrodestra restano seduti in silenzio. Il video è stato pubblicato su Facebook da Eugenio Comincini, senatore di Italia Viva.

Nel post il senatore precisa:”Per la cronaca: nonostante il voto di astensione alcuni esponenti di FI ad un certo punto si sono uniti agli applausi dei colleghi che onoravano la Senatrice Segre: un gesto sensato ed apprezzato”. Comincini continua così nel post: “Torneremo ad essere un Paese civile quando su temi come questi sapremo essere unanimi, senza inutili ed incomprensibili distinguo, che non onorano una figura di grande prestigio come la proponente, Liliana Segre”.