Prendono il via le attività dello Sportello Diritti E Lavoro presso il Centro Polifunzionale della Rete SAI del Comune di Napoli in Via Volpicella, 31 a Barra. Si tratta di una iniziativa congiunta tra FLAI CGIL Campania/Napoli e LESS Cooperativa Sociale ar.l. ETS dedicata a supportare i lavoratori con servizi di informazione sui diritti e di orientamento.

Un nuovo spazio realizzato nel cuore del Quartiere di Barra/Ponticelli la cui cura e gestione è affidata a operatori FLAI CGIL e LESS esperti in tema di orientamento al lavoro e accompagnamento ai diritti. In questo modo si intende dare un contributo al difficile processo di riqualificazione civile, amministrativo e culturale dell’area est del Comune di Napoli.

Lo sportello Diritti e Lavoro – ha precisato Daniela Fiore, presidente di Less – vuole offrire varie tipologie di servizi specifici rivolti sia ai lavoratori, sia ai disoccupati. Servizi di tutela e orientamento per chi è occupato, per favorire la fuoriuscita dai circuiti di lavoro illegale, dallo sfruttamento e dal lavoro nero. Servizi rivolti all’orientamento, alle opportunità formative professionalizzate e alle opportunità lavorative presenti sul territorio, per favorire un inserimento sano e positivo nel mondo del lavoro per chi il lavoro non ce l’ha. Servizi di informazione e orientamento ai lavoratori che hanno bisogno di strumenti maggiori per la conoscenza dei propri diritti”. “Lo sportello é attivato nell’ambito del progetto SAI del comune di Napoli, perché crediamo che i servizi dedicati ai migranti debbano essere aperti al territorio – continua Daniela Fiore – quando abbiamo deciso di lanciare questo servizio nel quartiere di Barra, abbiamo trovato una rete territoriale presente e attiva che ci ha permesso di costruire un servizio di qualità”.

Lo sportello è aperto ogni martedì dalle 15.00 alle 18:00 per l’offerta dei seguenti servizi: ammortizzatori sociali e bonus per lavoratori attivi e disoccupati, fondi integrativi settore agricolo, industria alimentare e interinale, assistenza legale e amministrativa sul lavoro, orientamento alla formazione e al lavoro. Inoltre è stato attivato l’indirizzo email sportelloflaicgil@lessimpresasociale.it al quale i lavoratori e i disoccupati potranno scrivere per ricevere informazioni in tempo reale.

“Finalmente – ha sottolineato la segretaria generale della Flai-Cgil Campania, Giovanna Basile – parte questo sportello, fortemente voluto dalla Flai, grazie ad un protocollo d’intesa sottoscritto con Less. Questa è una zona molto degradata, ma non l’unica. Noi proviamo a metterci sul territorio per contattare le tante persone, i tanti lavoratori che hanno bisogno dei servizi e di un nostro supporto come Cgil. Insieme a Less abbiamo condiviso questo progetto per dare anche una mano ai tanti immigrati che ci sono all’interno della struttura, per far capire quali sono i loro diritti, i loro doveri, a cosa vanno incontro nel momento in cui saranno assunti o avranno difficoltà. Noi siamo a disposizione non solo per gli immigrati di questo quartiere, ma dell’intera popolazione“.

Nello specifico lo Sportello Diritti e Lavoro offrirà informazioni su ammortizzatori sociali e indennizzi per lavoratori attivi e disoccupati (disoccupazione agricola, Naspi, Discoll, Assegni Familiari, Bonus INPS). Inoltre fornisce supporto alle richieste di accesso ai fondi integrativi del settore agricolo, industriale alimentare e interinale.

Ai lavoratori e disoccupati sarà dato sia assistenza legale e amministrativa sul lavoro sia l’orientamento alla formazione e al lavoro (Azioni orientate al reinserimento lavorativo, il nuovo inserimento nel mercato del lavoro, la riqualificazione professionale, iscrizione al centro per impiego e dichiarazione di immediata disponibilità- DID).

Infine all’interno dello sportello è attivo il Progetto PESCA finalizzato al supporto ai lavoratori del settore pesca con informazioni su corsi di formazione e indennità. Nel corso dell’Open Day saranno, inoltre, lanciate nuove proposte concrete di sviluppo territoriale in un’ottica di welfare generativo.

“Quella di Flai e Less – secondo Cinzia Massa, segretaria Cgil Napoli e Campania – è una scelta vincente, in particolare in quest’area della città dove la criminalità organizzata prova a condizionare la vita di tanti cittadini e lavoratori ma dove è anche presente un forte tessuto associativo per far si che i diritti degli immigrati vengano rispettati. Questa unione tra Less, un’associazione che lavora con gli immigrati e la Flai, anche alla luce dell’esperienza del sindacato di strada fatto dalla categoria della Cgil, non può che arricchire il lavoro già svolto dall’associazione e rappresenta un importante tassello per la costruzione di un puzzle fatto da tante realtà di questo territorio che può diventare una pratica da riproporre in altri quartieri della città“.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.